Badoz in gir, alla scoperta delle eccellenze valposchiavine

0
813

Durante l’intero pomeriggio di mercoledì 19 aprile ha avuto luogo, in Valposchiavo, l’edizione 2017 del “Badoz in gir”, l’evento che unisce gli addetti ai lavori del settore imprenditoriale alla scoperta delle eccellenze nostrane.

Organizzato da AutoPostale, Ferrovia retica ed ETV, il pomeriggio d’informazione è stato riproposto nella formula dell’anno passato: non più un incontro prestabilito in un punto fisso, ma un vero e proprio tour grazie al quale i partecipanti hanno potuto vedere e toccare con mano tre attività distribuite sul territorio valligiano: il complesso del Mulino Aino, la Casa Vinicola Misani e l’Universo Bike di Gianluca Balzarolo.

Foto di rito: ritrovo presso il piazzale delle Ferrovia Retica a Poschiavo e partenza in due gruppi distinti
Arrivo nei pressi del complesso artigianale preindustriale Aino, a San Carlo
La guida porta i presenti alla scoperta della fucina del complesso artiginale
Qui i visitatori hanno potuto assistere alla produzione di un ferro di cavallo
La segheria a lama semplice ha dato dimostrazione di funzionare ancora
Dopo aver macinato un po’ di segale, un gradito omaggio per gli ospiti
Il Badoz è poi proseguito a Brusio; qui Pietro Misani ha fatto da Cicerone spiegando e mostrando le bellezze del paese
Pietro Misani assorto tra le soddisfazioni del suo lavoro
All’interno del complesso familiare, che vanta la cantina vinicola più antica della Valposchiavo, c’è anche una vecchia fabbrica di tabacchi
Gianluca Balzarolo mostra il nuovo Universo Bike, un servizio di riparazione, noleggio e vendita di biciclette e accessori. La ditta ha in gestione anche il servizio valtellinese Rent a Bike
E per concludere un aperitivo offerto all’interno della nuova rimessa della Balzarolo SA, che verrà ufficialmente inaugurata il 6 maggio

 


Marco Travaglia

CONDIVIDI