Raiffeisen Valposchiavo, risultati in linea e progetti futuri

0
259

L’esercizio 2016 è stato molto soddisfacente per la Banca Raiffeisen Valposchiavo: l’utile di esercizio è salito da CHF 382’681 a CHF 394’106, (+ 2.99%). Nei due settori principali, prestiti ipotecari e depositi della clientela, la Banca ha registrato ancora una volta una crescita. Lo sviluppo dei fondi propri della Banca è solido e conforme agli obiettivi del Gruppo Raiffeisen.

I prestiti alla clientela sono aumentati, rispetto all’esercizio precedente, da CHF 251’324’000 a CHF 258’246’000 (+ 2.75%). Questa crescita ha contribuito in misura determinante al risultato netto da operazioni su interessi, che ha raggiunto CHF 3’632’000 (+ 3.06%). La rigorosa verifica del rischio ha permesso di mantenere l’elevata qualità del portafoglio ipotecario.

La crescita dei depositi della clientela ha pure avuto uno sviluppo positivo. Gli impegni risultanti da depositi della clientela sono aumentati del 2,14% raggiungendo CHF 213’137’000, a dimostrazione della fiducia della clientela nella Banca Raiffeisen Valposchiavo.

Operazioni su commissione e attività di negoziazione
In seguito allo sviluppo molto positivo del volume di transazioni, il risultato da operazioni su commissione e da prestazioni di servizio è aumentato del 18.82% a CHF 464’335. Nel 2016 hanno registrato un buon andamento pure le attività di negoziazione con un provento di CHF 384’335.

Lieve aumento dei costi d’esercizio
Quale impegno permanente, l’ottimizzazione dei costi riveste per la Banca Raiffeisen Valposchiavo una grande importanza. Grazie all’attuazione sistematica di possibilità di risparmio, i costi d’esercizio hanno subito, nell’ultimo periodo in rassegna, un aumento inferiore alla media. Sono saliti soltanto dello 0.17% a CHF 2’341’000 e si compongono per il 62.8% da costi per il personale, e del 37.2% da altri costi d’esercizio. Il Cost Income Ratio si mantiene pertanto ad un ottimo 51.5%.

Utile di esercizio solido ed elevati fondi propri
L’utile di esercizio è aumentato da CHF 382’681 a CHF 394’106 (+ 2.99%). Il bilancio della Banca Raiffeisen Valposchiavo presenta inoltre una solida quota di autofinanziamento del 17.28%.

Progetti futuri
Nel corso degli ultimi anni il settore bancario svizzero è notevolmente mutato, sia a livello di regolamentazione che nell’offerta dei servizi. L’evoluzione dei bisogni della clientela, che si avvale sempre più di strumenti moderni e digitalizzati, impone mutamenti e lo studio di nuove strategie che ci permettano di rinnovare la nostra immagine e di trovare soluzioni che ci consentano di restare al passo con i tempi.

A fronte di questi cambiamenti, ed in linea anche con quanto promosso dal Gruppo Raiffeisen, il Consiglio di Amministrazione della Banca Raiffeisen Valposchiavo ha deciso di edificare una nuova sede a Poschiavo, che andrà a sostituire quella di Li Curt e l’agenzia di San Carlo. La nuova sede sarà costruita in Via da Spultri. L’inizio dei lavori è previsto per l’estate 2017, mentre l’apertura avverrà agli inizi del 2019. Il progetto prevede inoltre la ridefinizione e l’allargamento dell’attuale carreggiata, così da rendere più fluido il traffico sulla strada cantonale ed il passaggio pedonale all’altezza della passerella; di questo cambiamento ne beneficerà quindi anche la popolazione di tutta la Valle. Maggiori informazioni ai soci durante l’assemblea del 29 aprile 2017.


Raiffeisen

CONDIVIDI