Emissioni di CO2: dobbiamo e possiamo fare di più

1
102

In Svizzera, nel 2016, le emissioni di CO2 provenienti da combustibili e carburanti non sono diminuite, ma sono invece leggermente aumentate. Per attenersi agli obiettivi svizzeri sanciti nell’accordo di Parigi sarebbe necessaria una diminuzione di quasi il 4% annuo, così da garantire un contributo più equo alla lotta globale contro i cambiamenti climatici.

L’attuale aumento della tassa sul CO2 per i carburanti fossili come petrolio e metano rappresenta uno strumento efficace per arginare le emissioni. Grazie ad esso, secondo il principio del «chi inquina paga», sarà chi arreca danno al clima e dunque alla collettività a dover pagare. Invece, chi protegge il clima viene ricompensato. Infatti, ogni anno, circa due terzi dei proventi della tassa sul CO2 sono ridistribuiti alla popolazione e all’economia attraverso gli assicuratori malattie e le casse di compensazione AVS. Un terzo, in futuro al massimo 45 mio., confluisce nel Programma Edifici per il sostegno a misure efficaci contro le emissioni, come ad esempio i risanamenti energetici o le energie rinnovabili.

Il moderato aumento della tassa sul CO2, tuttavia, non è sufficiente per tutelare adeguatamente il clima. La tassa infatti continua a non gravare sul traffico, che produce un terzo delle emissioni svizzere di gas a effetto serra. Per questo, il WWF chiede che la Svizzera, nella prevista revisione totale della legge sul CO2, integri anche il settore traffico, ispirandosi per ciò che riguarda gli obbiettivi climatici a paesi modello come la Svezia. Quest’ultima, con una decisione votata a larghissima maggioranza in Parlamento, prevede di ridurre le emissioni di CO2 entro il 2030 di un quantitativo doppio rispetto alla Svizzera. Il WWF Svizzera auspica un simile sostegno nel nostro Paese, perseguendo un obiettivo climatico ambizioso con misure efficaci per la protezione del clima.


WWF

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Grazie alla Signora Leuthard che ha trovato un ulteriore modo per far pagare il cittadino comune.
    Chi vive in affitto in una casa riscaldata ad olio, non ha grande scelta. Quale influsso abbiamo noi (Svizzeri) sull’andamento climatico mondiale? In Russia si costruiscono nuove centrali nucleari, come pure in Francia. E in Germania si brucia carbone in quantità esorbitanti come da anni non succedeva. Cosa stanno facendo e cosa faranno gli USA (alla faccia degli accordi climatici già presi; carta straccia)?
    La Cosa piu importante pare sia quella che gli Svizzeri paghino… e sempre di piu’!