La morte di Norbert “Noppa” Joos non avrà conseguenze giuridiche

0
606
Norbert Joos - Bild: Von ChristiaanPR - Eigenes Werk, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24513416

La caduta mortale della nota guida alpina grigionese Norbert “Noppa” Joos, avvenuta nel luglio 2016, non avrà conseguenze giuridiche. Il ministero pubblico retico ha infatti archiviato le indagini sull’incidente.

L’episodio era avvenuto mentre la guida 55enne scendeva dal Piz Bernina (GR) con due clienti italiani, una donna 56enne e un uomo di 58 anni. Prima di cominciare la discesa in cordata da quota 3900 metri uno degli alpinisti è scivolato e ha così trascinato gli altri due in una caduta di circa 160 metri. L’esperto alpinista è morto, mentre i clienti sono rimasti gravemente feriti.

Secondo le indagini nessuno dei due sopravvissuti è responsabile della caduta fatale. La decisione è già cresciuta in giudicato.

Norbert “Noppa” Joos era uno degli scalatori svizzeri di maggior successo. Ha infatti conquistato 13 dei 14 Ottomila, tutti senza ossigeno. Gli mancava solo l’Everest, di cui aveva fallito l’ascesa nel maggio 2008 senza ritentarla in seguito.


ATS

CONDIVIDI