La VPC riparte dalla Spagna

0
830

In questi giorni la Valposchiavo Calcio sta tornando ad allenarsi all’aperto in preparazione della seconda parte di campionato e dei quarti di finale di Coppa Grigioni.
Per scoprire gli obiettivi stagionali e indagare sul luogo scelto per il ritiro di quest’anno, Il Bernina ha intervistato Sandro Cirolo, direttore sportivo VPC.

 

Pronti via, il 9 febbraio la Valposchiavo Calcio è tornata ad allenarsi…
Sì, dopo tre lunghi mesi le squadre maggiori della VPC, dal 9 febbraio, hanno iniziato la preparazione all’aperto. Durante questo lungo periodo di pausa invernale i giocatori si sono divertiti il sabato pomeriggio giocando a calcetto in palestra. I mister Bongio (VPC 1) e Zugnoni (VPC 2) non hanno però voluto lasciar niente al caso, consegnando ad ogni giocatore un programma personalizzato da svolgere durante la lunga sosta invernale. Fino ad inizio marzo gli allenamenti durante la settimana si svolgeranno sul campetto in sabbia dei Casai, mentre il sabato pomeriggio sono previsti gli allenamenti sul sintetico di Ponte in Valtellina.

Abbiamo sentito parlare di uno speciale ritiro precampionato in Spagna, cosa ci può svelare il direttore sportivo?
Abitualmente il campo d’allenamento, prima di riprendere l’attività per la seconda parte di campionato, si svolgeva in Ticino, oppure sul Lago di Garda. Quest’anno la società ha optato per un’altra destinazione. Viste le ottime esperienze vissute da altre compagini grigionesi (FC Thusis, FC Landquart, ecc.) e i costi non superiori a quelli spesi in precedenza, si è deciso di cambiare rotta e puntare sulla Spagna, nelle vicinanze di Alicante. Novità di rilievo sarà la presenza di un bel gruppetto di appassionati tifosi VPC…

La prima parte della stagione per la VPC1 si è conclusa con 11 punti in campionato, a soli 3 punti dalla zona retrocessione. L’obiettivo per la seconda parte di campionato sarà dunque scongiurare lo spettro di un passaggio alla categoria inferiore?
Senza dubbio la prima parte del girone di andata dello scorso autunno è stata contraddistinta da diverse prestazioni deludenti sia in casa che fuori. Per fortuna le cose sono nettamente migliorate nel mese di ottobre; qui la squadra ha ritrovato gli equilibri giusti, conquistando punti preziosi e allontanandosi dalle ultimissime posizioni di classifica. Il fatto di aver ritrovato gioco e soprattutto entusiasmo lasciano ben presagire per il girone di ritorno. Di sicuro si dovrà lottare fino in fondo, ma sono convinto che la giovane compagine di mister Bongio raggiungerà l’obiettivo salvezza.

 

Immagine da: www.valposchiavocalcio.ch

La VPC ha raggiunto i quarti di finale di Coppa Grigioni. Ci sono, secondo lei, le possibilità di passare il turno e raggiungere le semifinali?
Affronteremo l’FC Landquart, squadra che milita nella nostra stessa categoria. Si tratta di un avversario molto temibile sia in casa che fuori, reduce da un campionato, quello scorso, giocato ai vertici della classifica. Penso si tratterà di una partita molto equilibrata fino alla fine, ma sono molto fiducioso per i nostri colori.

Cosa ci può dire delle altre squadre VPC?
Diversi giocatori della VPC 2 prenderanno parte alla trasferta spagnola, accompagnati da mister Zugnoni. Mi aspetto che questa squadra maturi ulteriormente, evitando le prestazioni altalenanti dello scorso autunno.
Per quel che riguarda le cinque categorie della scuola calcio, l’obiettivo principale è quello di far crescere i ragazzi sia sul piano tecnico-tattico, come dal lato caratteriale. Abbiamo la fortuna di poter contare su ottimi allenatori che insegnano ai ragazzi non solo come calciare il pallone, ma soprattutto tanta cultura sportiva.
Per finire due parole sulla squadra della VPC Donna: malgrado, attualmente, a causa del numero esiguo della rosa, non si possa partecipare al campionato ufficiale, le ragazze, guidate dall’instancabile Fernando, svolgono regolarmente gli allenamenti e nei prossimi mesi sono previste partite amichevoli sia in casa che fuori.


A cura di Falcinella Ivan

CONDIVIDI