Romeo Lardi presenta l’Orrido del Cavagliasch

0
1211

Nella seduta di Giunta di lunedì 12 marzo, ampio spazio è stato riservato alla “Presentazione dell’Associazione Giardino dei Ghiacciai di Cavagila”, che quest’anno compie 20 anni. Data la ricorrenza, il suo presidente, Romeo Lardi, ha presentato un ambizioso progetto: l’Orrido del Cavagliasch. Si tratterebbe di un percorso in tutta sicurezza ricavato all’interno del Giardino dei Ghiacciai, in grado di emozionare ulteriormente i fruitori delle struttura, capace di ospitare, nel 2017, ben 39’461 visitatori, quasi 20’000 in più rispetto all’anno precedente.

Per il GGC, associazione finora retta quasi esclusivamente sul volontariato (gli sponsor principali sono Repower e Raiffeisen), si tratta di un percorso in ascesa, che ha portato un aumento graduale di soci e sostenitori, arrivati oggi a quota 2’817.
Oltre a snocciolare numeri di tutto rispetto, Romeo Lardi ha anche passato in rassegna le numerose attività dei volontari, che vanno dalla pulizia alla preparazione di aperitivi e buffet. In totale, i giorni di lavoro prestati gratuitamente durante il 2017 sono stati quantificati nel numero di 315.

Verso la fine dell’esposizione, il presidente del GGC, oltre ad aver presentato il libro, in fase di preparazione, che intende celebrare l’attività dell’associazione, ha illustrato ai consiglieri di Giunta e al pubblico presente, grazie all’ausilio di un riproduzione su scala in tre dimensioni, il progetto dell’Orrido di Cavagliasch, portato avanti grazie al supporto di numerosi enti ed esperti. I tempi di realizzazione del piano di lavoro sarebbero di 2 anni: l’obiettivo sarebbe quello di ottenere il permesso di costruzione nel 2018, mentre nel 2019 sarebbe previsto il finanziamento e la realizzazione. “E questo – ha affermato sorridendo il presidente – ci piacerebbe fosse il regalo per i 20 anni dell’associazione”.

In conclusione del suo intervento, Romeo Lardi ha poi fatto un appello alla Giunta, al Podestà e alle autorità presenti: “Solo grazie al vostro sostegno – ha detto – saremo in grado di realizzare quanto sopra esposto, realizzare i nostri sogni, sogni che dobbiamo trasformare in realtà, realizzando strutture e attrazioni in favore della popolazione valposchiavina, dei nostri ospiti e non da ultimo, per quanto possibile, per l’economia del territorio”.

Dai consiglieri di Giunta sono arrivati numerosi complimenti per l’attività finora svolta dal GGC, in particolare da Fulvio Betti e Flavio Lardi. Quest’ultimo si è poi auspicato, in qualità di albergatore, di poter attivare un giorno delle sinergie che possano portare anche un riscontro in termini di aumento dei pernottamenti. A questo proposito Orlando Lardi ha affermato che, molto spesso, sono gli stessi operatori turistici a dare per scontato “le cose straordinarie che abbiamo”, riferendosi in questo caso a Ferrovia Retica e Giardino dei Ghiacciai; in questo senso, ha aggiunto, sarebbe necessaria una maggiore sensibilizzazione da parte degli addetti ai lavori.


Marco Travaglia