Incontro con lo scrittore Andrea Fazioli

0
505

Sabato 1 dicembre 2018, ha avuto luogo nel Vecchio Monastero di Poschiavo un incontro con lo scrittore Andrea Fazioli, che ha presentato il suo ultimo romanzo noir “Gli svizzeri muoiono felici” edito da Guanda.

Andrea Fazioli è nato nel 1978, vive a Bellinzona, è laureato in Lingua e Letteratura italiana e francese all’Università di Zurigo. E’ attivo come giornalista, presentatore di programmi radiofonici e televisivi alla RSI, assistente di letteratura all’università ed insegnante di italiano alle scuole medie e al liceo. Ha al suo attivo, oltre a numerose opere e racconti letterari, sceneggiature per serie web e opere teatrali.

Dopo un’introduzione all’incontro, curata da Giovanni Ruatti, lo scrittore ha spiegato ad un pubblico attento ed affascinato, anche avvalendosi di un video promozionale, com’è nata l’idea della trama del suo ultimo romanzo. Romanzo che vede come protagonista il già noto investigatore privato Elia Contini, personaggio chiave in molti suoi precedenti libri gialli.
Il romanzo, ambientato sull’altopiano della Greina, fra il Canton Ticino ed i Grigioni, è la storia di un incontro impossibile e di un pericoloso segreto…

Nel corso del colloquio finale, condotto da Yvonne Braun, appassionata lettrice e curatrice della pagina Facebook “Leggo un libro e te ne parlo” è emersa la domanda, che sorge spontanea vedendo il titolo: “Perché gli svizzeri muoiono felici?”. Nel romanzo, spiega Fazioli, non c’è una risposta chiara e precisa. I nostri protagonisti, però (l’ispettore ticinese ed il giovane migrante nigeriano proveniente dal Sahara), hanno in comune la ricerca della felicità, ognuno a modo suo, a testimonianza che non importa da dove si provenga. Si può nascere e vivere nel deserto, in città, sulle montagne innevate delle Alpi, tutti alla fine cercano la felicità e il modo di realizzarsi.

Il romanzo dà prova di essere molto attuale, mostrando come la scoperta del “diverso” possa riservare piacevoli scoperte.
Andrea Fazioli, nonostante la sua dichiarata riservatezza e timidezza, ha saputo, nel corso dell’incontro, coinvolgere, interessare e appassionare i presenti, anche leggendo alcuni piacevoli passaggi della sua opera.

Consiglio a tutti  questo bel romanzo e, per chi fosse interessato ad approfondire la conoscenza di questo scrittore della Svizzera Italiana, vi rimando al suo sito web: www.andreafazioli.ch


Angelica Costa