Apre primo negozio dove è bandito l’imballaggio, zero rifiuti

2
852

I Grigioni hanno il loro primo negozio che vende prodotti senza imballaggi. Aprirà i battenti domani a Coira e offrirà articoli di prima necessità che vanno dallo spazzolino da denti alla pasta, passando dalle noci e dalla carta igienica. Il tutto sempre senza confezione o con sistemi di imballaggio a rendere.

Il punto vendita si chiama “Oba oba” ed è situato sulla Paradiesgasse, nel centro del capoluogo retico, informano i promotori in un comunicato odierno. È frutto di un progetto lanciato un anno fa e sostenuto attraverso un crowdfunding (finanziamento collettivo) da 441 persone, che hanno apportato un capitale di quasi 54’000 franchi.

L’iniziativa si inserisce nella scia del movimento zero rifiuti (ZeroWaste) e viene portata avanti da tre imprenditrici: Natacha Espirito Santo, Nicole Derungs e Andrina Caprez. All’inizio dell’anno prossimo è previsto di ampliare il negozio con un caffè.


Ats

CONDIVIDI

2 COMMENTI

  1. Credo fermamente che per parlare di sostenibilità ambientale si dovrà tornare ad una vendita di prodotti alimentari sempre meno imballati. Ma sarà un cammino lungo fino a quando anche le grandi catene alimentari (e i produttori di altri settori) lo capiranno. Anche se si tratta di una realtà di nicchia, che si concentra su prodotti locali, l’iniziativa è comunque lodevole… un piccolo passo per l’enorme problema dei rifiuti, ma un grande passo verso un futuro davvero sostenibile.