A voi tutti amici de Il Bernina, un Anno Nuovo pieno di soddisfazioni

0
708

Nell’autunno del 2002 è nata, per una necessità impellente, l’idea Il Bernina. Nel 2003 il progetto si è concretizzato, nel 2004 sono state messe in rete le prime pagine del nostro giornale.

In ambito editoriale la Valposchiavo anticipò i tempi, dotandosi di uno strumento d’informazione all’avanguardia. Negli anni Il Bernina ha saputo rinnovarsi, sia a livello strutturale sia tecnico. Il nuovo portale presentato lo scorso anno non ha nulla da invidiare a quelli dei grossi editori a livello nazionale. Stando a un nostro sondaggio, il grado di gradimento della nuova proposta grafica è alto. Più recentemente l’Associazione ha rinnovato in buona parte anche il comitato, gente navigata ha lasciato il posto a giovani leve, rimanendo però vicina al gruppo. Anche in questo senso il futuro de ilbernina.ch sembra assicurato.

Ciò che è rimasto invariato è l’obiettivo primario dei fondatori: fare informazione.
Oggi più che in passato, sommersi da notizie di ogni genere, si è sempre più consapevoli dell’importanza di un’informazione seria e neutrale; un’informazione garante di democrazia. Forse anche in questo contesto ilbernina.ch ha dei meriti. Per una realtà piccola come la nostra è un lusso, forse anche un privilegio, avere due editori indipendenti. Dare voce in ogni ambito a tutti è un atto importante di convergenza non solo politica ma anche sociale e culturale. Il confronto delle idee aiuta a raggiungere soluzioni migliori, e aumenta il senso d’integrazione di una comunità. La nostra direzione segue attenta questa evoluzione, cosciente delle proprie responsabilità.

E’ per questo motivo che ho letto con una certa apprensione – in un opuscolo uscito recentemente per raccontare i 30 anni della PER – l’affermazione che ilbernina.ch dei giorni nostri sarebbe meno piattaforma aperta a tutti, e che Il Bernina sarebbe inoltre diventato un giornale “schierato”. Dal mio punto di vista questa tesi non corrisponde alla realtà ed è fuorviante. L’eterogeneità del comitato, delle persone che lavorano in seno alla redazione e del gruppo di collaboratori esterni ne sono la prova.

Nei mesi recenti la performance dei nostri redattori e collaboratori è stata notevole. Al fine di migliorare la già intensa offerta de ilbernina.ch, ma anche per dare certezza al futuro del nostro portale, abbiamo provato a individuare nuove fonti di entrata. Nonostante l’evoluzione e l’importanza che viene riconosciuta anche al giornalismo online, ancora non esistono le basi legali per sostenere con soldi pubblici – come avviene per il cartaceo – questo tipo di giornalismo. Un problema riconosciuto anche dalla politica, e di cui ci si sta occupando anche a Berna. Continuiamo pertanto a fare affidamento su di voi, care lettrici e cari lettori abbonati, così come ci auguriamo di poter contare anche in futuro sull’importante sostegno dei nostri sponsor. Non da ultimo, e non mi stancherò mai di ricordarlo, Il Bernina è vivo grazie a un gruppo di persone che offre a titolo di volontariato un appoggio decisivo.

A nome della redazione e del comitato auguro a voi tutti amici de Il Bernina, un Anno Nuovo pieno di soddisfazioni. Lo voglio augurare anche a chi ci legge senza essere abbonato, nella speranza che un giorno riconosca l’importanza del nostro giornale online e decida di sostenerlo.


Bruno Raselli

CONDIVIDI