Società Cacciatori Brusio – Festa familiare 2019

0
772

Sabato 9 marzo 2019 si è svolta la tradizionale festa familiare della Società Cacciatori Brusio. La tanto attesa e sentita manifestazione ha avuto luogo nelle palestre comunali, da anni locazione ideale ad ospitare un evento di tale portata. Gli organizzatori, Stefano, Luca, Lorenzo, Maurizio, Giovanni e Moreno, i quali ringraziamo sentitamente, hanno potuto dare il benvenuto a ben 131 partecipanti.

Dopo il saluto del presidente Alessandro Zala ed avere osservato un attimo di silenzio in memoria del socio defunto Cleto Lanfranchi, il coro dei cacciatori si è esibito nel significativo canto “Signore delle cime” in sua memoria. Prima di iniziare la cena si è passati dal ringraziamento al comitato uscente, Eugenio, Gianni, Marcandrea, Marco e Stefano, i quali hanno sostenuto e guidato magistralmente la società per diversi anni, alle nomine dei soci veterani (classe 1959) Olinto Crameri, Italo Tozzini e Enzo Tuena. In onore di quest’ultimi sono state raccontate alcune loro divertenti vicissitudini da cacciatori.
Concluse le onorificenze ha avuto inizio la cena vera e propria consistente in un ricco antipasto a buffet e da un piatto principale abilmente preparati da Gloria e Davide del ristorante “Du Village” supportati dal loro Team ed infine il dolce confezionato dal nostro panettiere-pasticcere Ivan Rossi. Quest’anno il servizio bar è stato gestito in modo impeccabile da Donato, bar Rampa e dal suo personale.

Fra un piatto e l’altro è stata eseguita la premiazione trofei da parte della commissione composta da Pietro, Attilio, Stefano e Luca (vedi classifiche a fine articolo), i quali hanno allestito la parete trofei con ben 98 pezzi. Ciò sta a demarcare la buona stagione venatoria del 2018. Da sottolineare è l’importanza di portare tutti i trofei e non solamente quelli più “grandi”. Anche questo ha contribuito alla riuscita della serata. Oltre alla premiazione trofei cacciati durante la stagione del 2018, un nostro socio, ha avuto l’onore di essere insignito con l’ambitissimo “becco d’oro”. Anche se tale premio è costituito da un trofeo di capriolo, quest’anno, uno di camoscio sarebbe stato più appropriato.

Clicca qui per guardare la classifica dei trofei.

A seguire, circa a metà serata, Gianni supportato dal comitato cena hanno proiettato un divertente filmato riguardante il nostro Guardiano della selvaggina Arturo Plozza, il quale entrerà nella meritata pensione. Anche a lui va un grande ringraziamento per la preziosa collaborazione in tutti questi anni e un “in bocca al lupo” per il ritorno alla funzione di cacciatore. Sicuramente l’esperienza e i “luoghi segreti” acquisiti durante la sua professione daranno un ottimo supporto.

Anche quest’anno la lotteria era ricca di premi. La dea bendata e ha permesso a un fortunato Aldo di aggiudicarsi il primo premio e non solo. Dobbiamo quindi essere grati a quanti ho menzionato, ma pure al Consiglio scolastico e al Comune di Brusio per averci concesso l’uso della palestra. Ringraziamo anche gli sponsor per la loro grande generosità e non da ultimo tutti i partecipanti che hanno reso onore alla nostra festa e contribuito a creare un ottimo ambiente. Vi saluto e arrivederci al prossimo anno.


Per la SCB: Alessandro Zala